Ministero della Cultura

Menu
Sei in: Home / Notizie / Notifiche

LE MILLE E UN MUSEO.

Prende il via giovedì 3 novembre 2022, alle 17.00, al Museo Archeologico nazionale Antiquarium Turritano di Porto Torres, il ciclo di conferenze LE MILLE E UN MUSEO organizzato dalla Direzione regionale Musei Sardegna, con l’Università degli Studi di Sassari, a cura di Luana Toniolo e della prof.ssa Paola Ruggeri, che coinvolgerà i direttori dei più importanti musei italiani e stranieri e del panorama culturale nazionale.

L’idea nasce dall’esigenza di raccontare sia le esperienze più innovative dei principali musei italiani in tema di valorizzazione, musealizzazione e coinvolgimento del pubblico, che le ricerche archeologiche in corso nella regione, condotte dagli enti di tutela, come la Soprintendenza, e dalle Università italiane e straniere, con approfondimenti metodologici su specifiche tematiche. Da novembre a giugno 2023, ogni due giovedì, si alterneranno esponenti del mondo culturale e universitario. Un appuntamento da non perdere che porterà in Sardegna i custodi più noti delle migliori esperienze innovative e funzionali che richiamano l’attenzione del pubblico.

Le conferenze verranno trasmesse in diretta streaming e on demand sui canali social di Facebook e You Tube della Direzione Musei Sardegna.

Ad inaugurare la rassegna sarà il direttore del MANN, Museo Archeologico di Napoli, Paolo Giulierini, con un intervento dal titolo:

Il Mann e Napoli: dal riallestimento alla rigenerazione urbana.

Il secondo appuntamento è per giovedì 1 dicembre 2022 con la conferenza di Gabriella Gasperetti, Alessandra La Fragola e Alessandra Carrieri che parleranno dei risultati degli scavi realizzati nel sito archeologico di Turris Libisonis.

Il terzo appuntamento, giovedì 19 gennaio 2023, vede la partecipazione di Marco Milanese, Professore di Archeologia dell’Università degli Studi di Sassari, che illustrerà i risultati emersi durante le ultime campagne di scavo presso la Basilica di Sant’Antioco di Bisarcio, nel territorio di Ozieri, con un intervento dal titolo: All’ombra del Vescovo. Clero e popolazione a Bisarcio nel Medioevo: I nuovi sguardi della ricerca archeologica.

Giovedì 26 gennaio 2023, per il quarto appuntamento, sarà la volta del prof. Pier Giorgio Spanu dell’Università degli Studi di Sassari, con un intervento dal titolo: Pax et concordia sit convivio nostro. Cibi e banchetti funerari dei primi cristiani, un argomento di grande interesse incentrato sulle pratiche in uso nei primi secoli dell’era cristiana relative al consumo rituale di cibo.

Venerdì 3 febbraio 2023, Carlo Rescigno, Accademico dei Lincei e professore di Archeologia all’Università degli Studi della Campania “Luigi Vanvitelli”, racconterà una delle meraviglie nascoste di Napoli, con un intervento dal titolo: Neapolis-Napoli. Le tombe a camera della Sanità.