Ministero della Cultura

Menu
Sei in: Home / Magazine

ANTIQUARIUM TURRITANO. LA STORIA CHE NON TI ASPETTI.

Il museo

ANTIQUARIUM TURRITANO. LA STORIA CHE NON TI ASPETTI.

Hai mai sentito parlare del Museo Antiquarium Turritano di Porto Torres? Se la risposta è no, perché non dedicare qualche minuto alla scoperta di un luogo magico che racchiude in sé una storia affascinante e millenaria? Scopri come fare un vero e proprio viaggio nel tempo.

Il Museo Antiquarium Turritano si trova a Porto Torres, in provincia di Sassari, principale porto turistico del nord Sardegna. Poco conosciuto rispetto ad altre attrazioni turistiche della città, vale assolutamente il tempo di una visita.

PORTO TORRES. COSA VEDERE

Porto Torres non regala soltanto piacevoli passeggiate sul lungomare e ottimi piatti di pesce. E non può nemmeno essere considerata un semplice luogo di passaggio per raggiungere altre destinazioni turistiche.

Perché non approfittare per concederti invece un vero e proprio tuffo nel passato e godere di un piccolo scorcio di vita romana? Non tutti sanno infatti che, a 100 metri dal porto, sorgeva l’antica città romana Colonia Iulia Turris Libisonis. Turris Libisonis, antica antenata di Porto Torres, è ricca di fascino e rappresenta appieno il passato glorioso dell’antica città. Una tappa obbligata se si è di passaggio a Porto Torrres. Un vero e proprio gioiello a cielo aperto che vi lascerà senza parole.

MUSEO ANTIQUARIUM TURRITANO. UNA PERLA NASCOSTA A PORTO TORRES.

Porto Torres, cittadina incastonata in un bianco promontorio calcareo con un affaccio sul meraviglioso Golfo dell’Asinara, ospita uno dei musei più spettacolari di tutta la Regione Sardegna. A pochi passi dal porto e dall’imponente Torre Aragonese, conosciuta da tutti come il simbolo della città e immersa in una suggestiva cornice che si affaccia sul mare. Quando la guardi con attenzione sembra quasi che stia lì per proteggere la natura selvaggia che la circonda. È in questo scenario mozzafiato che sorge il Museo Antiquarium Turritano, tra gli imponenti resti di un’antica città romana.

MUSEO ANTIQUARIUM TURRITANO. LA VISITA

Il Museo Archeologico di Porto Torres sarà una bellissima scoperta. Ben organizzato e mai noioso, il percorso si snoda tra reperti storici di rara bellezza, utensili di vita quotidiana e numerosi pannelli ricchi di curiosità che illustrano i principali scavi compiuti nella città. All’esterno, un tour di circa un’ora nell’area archeologica, ti permetterà di immergerti nei colorati mosaici delle ricche domus ancora presenti. Tra le bellissime vie lastricate ti ritroverai letteralmente a passeggiare su un pezzo di storia, tra impianti termali, piccole botteghe e case piene di vita, che sembra quasi di sentirne ancora il rumore.

MUSEI SARDEGNA. COSA NON PERDERE ALL’ANTIQUARIUM TURRITANO

Uno degli oggetti più singolari all’interno del Museo di Porto Torres è sicuramente la maschera del Sileno, anche conosciuta come Maschera di Satiro. Rinvenuta nell’antico impianto termale, si tratta molto probabilmente di un elemento decorativo di una fontana. La leggenda della mitologia greca narra che i sileni fossero figure con metà corpo umano e metà corpo di capra che vivevano per lo più nel bosco, circondati dalla natura selvaggia. Quale miglior luogo dove vivere se non la bellissima Turris Libisonis? Ed è proprio nella sua natura bestiale che questa maschera viene raffigurata perfettamente: un volto quasi grottesco, orecchie a punta, una bocca enorme e spalancata dalla quale probabilmente sgorgava l’acqua. Da non perdere inoltre, tra i numerosi mosaici mozzafiato, il bellissimo Mosaico di Orfeo, dai colori vivaci e luminosi e dai dettagli minuziosi. Che dire poi dell’incrocio del Cardo e del Decumano? Da brividi poterci camminare.

TURRIS LIBISONIS. UN MUSEO IN CONTINUA EVOLUZIONE

A Turris Libisonis ogni tua visita sarà diversa dalla precedente: è questa la grandissima particolarità del sito archeologico, oggetto di costanti campagne di scavo che portano alla luce, ad ogni occasione, meravigliosi reperti di valore inestimabile. L’ultima, ha stupito persino gli addetti ai lavori. Lo scavo, come riporta il più importante quotidiano regionale, L’Unione Sarda, ha riguardato l’interno della Domus dei mosaici. È proprio qui che è stato rinvenuto un frammento d’iscrizione che recita “Deo gratias qui praestitit”, ovvero “grazie a Dio che ha provveduto”. Un ritrovamento che ha aperto scenari inesplorati sul complesso, rivelando la presenza di un luogo di culto cristiano fino ad ora sconosciuto. La bellezza dell’antico non finisce davvero mai di stupire.

MUSEO ANTIQUARIUM TURRITANO. LA DIREZIONE REGIONALE MUSEI

Il Museo Antiquarium Turritano è curato dalla Direzione Regionale Musei Sardegna, ente statale che si occupa di promuovere i più bei musei dell’isola e di valorizzare Beni Culturali che racchiudono in sé un mondo tutto da scoprire e che altrimenti rischierebbero di essere dimenticati. E quando, passeggiando per questa splendida testimonianza di vita, il vento di maestrale soffierà con tutta la sua forza, sprigionando gli inebrianti profumi della macchia mediterranea che la circonda, chiuderai gli occhi e realizzerai che alcuni luoghi sono davvero senza tempo.